Home > Comunicati Stampa > COMUNICATO STAMPA del 13/11/2018

COMUNICATO STAMPA del 13/11/2018

Cambio ai vertici della Consulta Provinciale degli Studenti (CPS): l’esito delle elezioni in Assemblea plenaria

 

 

Direzione Generale
Ufficio XIII – Sondrio
Via Donegani, 5 – 23100 Sondrio
Posta Elettronica Certificata: uspso@postacert.istruzione.it

 

COMUNICATO STAMPA

 Agli organi d’informazione

(Comunicato 13/11/2018)

 

Cambio ai vertici della Consulta Provinciale degli Studenti (CPS). I 18 ragazzi membri all’organo istituzionale che rappresenta gli oltre 8.000 studenti delle scuole superiori della provincia di Sondrio, si sono riuniti oggi, martedì 13 novembre, presso la sede dell’UST di via Donegani in Assemblea plenaria per le elezioni del nuovo Presidente, del Vicepresidente e della Giunta esecutiva. Costituitasi già nell’anno scolastico 2017/2018, la Consulta ha subito un restyling non solo per sostituire gli studenti diplomati, ma anche a seguito di alcune dimissioni dei suoi membri fra cui quelle del Presidente, Giada Urbani, e del Vicepresidente, Daniele Galli. Durante l’incontro, svoltosi sotto la guida della docente referente Maria Maddalena Ricciardi, sono state discusse anche le attività che verranno intraprese dalla Consulta nel corso del mandato e si è proceduto alla programmazione e delibera degli impegni futuri.

LA NUOVA COMPOSIZIONE DELLA CONSULTA

Al ballottaggio, con 11 voti su 18, Marco Foppoli dell’Istituto “Besta-Fossati” di Sondrio succede al Presidente dimissionario Giada Urbani dell’Istituto“Alberti” di Bormio.Alla carica di Vicepresidente, con 11 voti su 18, è stata eletta Erika Ghezzidel Liceo “Piazzi-Perpenti” di Sondrio, che raccoglie l’eredità del predecessore Daniele Galli dell’Istituto “De Simoni – Quadrio” di Sondrio. Eletti nella Giunta esecutiva della Consulta sono stati invece Pamela Chistolini del Liceo “Piazzi-Perpenti”, Alessandro Tarchini dell’Istituto “De Simoni” di Sondrio e Rebecca De Campo dell’Istituto “Pinchetti” di Tirano.

«Ringrazio tutti i ragazzi che mi hanno votato e per la fiducia che hanno deciso di accordarmi – commenta il nuovo Presidente Marco Foppoli –. Spero di portare la mia esperienza maturata nel corso dello scorso anno come membro della Consulta. Sono convinto che, i meccanismi che regolano la Consulta, ricalcando quelli degli organi Statali, rappresentano un’interessante opportunità per la crescita di noi ragazzi e per lo sviluppo consapevole ad un approccio critico nel partecipare alla vita sociale, politica e culturale anche in futuro».

«Ringrazio tutti i membri che mi hanno votato e quello che mi piacerebbe fare nel corso del mio mandato all’interno della Consulta è riuscire a coinvolgere tutte le scuole nelle attività proposte – commenta il neoeletto Vicepresidente Erika Ghezzi –. Anche io facevo parte di membri dello scorso anno e ora sono contenta di poter contribuire  in maniera fattiva, e con un incarico di maggior rilievo, ai lavori della Consulta studentesca».

LE LINEE DI INDIRIZZO E I PROGETTI

Nel corso dell’Assemblea plenaria i ragazzi hanno discusso ampiamente sulle attività da promuovere nel corso dell’anno. Rinnovato l’impegno già profuso in passato a sostegno di alcuni progetti legati al tema della legalità e la volontà di riproporre la Mostra artistica studentesca (MAS) sulla base del successo riscosso lo scorso anno. E ancora confermato l’impegno nella gestione della pagina Facebook dedicata alla Consulta Provinciale degli Studenti e degli altri socialnetwork per divulgare in maniera capillare le attività anche attraverso i più recenti mezzi di comunicazione. Accolta all’unanimità anche l’idea di partecipare a momenti di approfondimento legati alla storia e alla cultura musicale. Approvata da tutti anche la scelta di organizzare un incontro sul tema della sicurezza stradale specie alla luce dei drammatici fatti di cronaca che hanno investito la provincia di Sondrio.

 “ORGANO IMPORTANTE PER DAR VOCE AI RAGAZZI”

«La Consulta è un organo estremamente importante per i ragazzi che consente loro di esprimere le proprie potenzialità e di vivere numerose esperienze formative ed arricchenti anche dal punto di vista della crescita personale – commenta la docente referente, Maria Maddalena Ricciardi –. La Consulta, oggetto di un sostanziale rinnovo nel direttivo, anche quest’anno scolastico si farà promotrice di tante iniziative e cercherà di coinvolgere il maggior numero possibile di studenti della provincia. Non sarà un organo isolato ma si farà portavoce delle istanze di tutti gli studenti».

«Il compito principale della Consulta è quello di assicurare il più ampio confronto fra gli studenti di tutte le Istituzioni d’Istruzione Secondaria Superiore della provincia, anche al fine di ottimizzare le iniziative e di formulare proposte d’intervento che superino le dimensioni del singolo istituto– sottolinea il Dirigente dell’Ust di Sondrio, Fabio Molinari –. Un ruolo fondamentale per dar voce a tutti i ragazzi, un modo importante per farli sentire gli effettivi “protagonisti” della vita scolastica di cui, come ho avuto più volte modo di sottolineare, sono il vero cuore pulsante. A tutti loro auguro un buon lavoro nella speranza di instaurare un rapporto di reciproco confronto. Sappiate che la porta del mio ufficio sarà sempre aperta».

FM/fn

Francesca Nera
Referente per le attività di comunicazione UST Sondrio
345-2119524